non rifiuto… (la notte)

Tag

, , , , , , ,

non rifiuto i sentimenti del mio cuore

non rifiuto le lacrime che bagnano il mio viso

sono i messaggi che dicono chi sono

e chi sono io

in questa sonora ora della notte

che insegue il giorno?

che fa da casa al mio sentire

navigando per sogni pacificatori?

ancora un minuto e

sarà scoccata la mezzanotte

si dia inizio alla creazione

di nuove parole

per il domani

che non è stato ancora

scritto

Santiago Montrés

Sassari 27 novembre 2020

H. 00:00

sento la notte…

Tag

, , , , , , ,

sento la notte bruciarmi l’anima

una risacca di ricordi

sgorga dalle mie mani

canto e ballo sotto la luna

abbraccio la sua luce

e scopro che nel mio presente

c’è un fluido stellare

l’armonia vibra in me

e risuono della voce

del mare della terraù

dell’aria e del fuoco

che si espande

dal mio petto

oggi

scrivo il mio presente

Santiago Montrés

Alghero 14 agosto 2020h. 00.00

Imago: Web

sirena

Tag

, , , , ,

sirena

ho il cuore scalzo
e se dovessi camminare
sulla tua sabbia calda
so che mi brucerei
ma non posso
farne a meno
è un piacere
a cui non posso
no! non voglio
rinunciare
e quando
arriverò
sul bagnasciuga
sarà più dolce
naufragare
sulle tue onde

Santiago Montrés
Imago: Victor Nizovtsev
sassari 28 luglio 2020
h. 00:36

un’altra notte…

Tag

, , , , , ,

 
vedrai
un’altra notte passerà
a detergere le tue lacrime
e docile sarà il riposo
questa notte
lascia che i pensieri
si perdano nella bruma
forse raccoglierai
un’altra sconfitta
ma ora
non pensarci
passerà un’altra notte
e domani
e poi domani
ti sentirai pronta
per un’altra battaglia
vedrai
passerai sopra
anche a quest’altra notte
ancora
 
ma stavolta
non voltarti!
 
Santiago Montrés
23 luglio 2020
h. 23:32
Maria Magdalena Oosthuizen
Imago: Maria Magdalena Oosthuizen

la notte…

Tag

, ,

la notte mi cala sugli occhi
le palpabre calano sul sipario del mondo
per aprirsi nell’universo stellato
dell’inconscio
rilasso il mio corpo
divento scrigno di pensieri
raccolti di grano
gemme di foglie
pietra di fiume
e corro per le galassie
a parlare con le stelle
di giorni lontani
per svegliarmi
domani
al nuovo giorno

Sergio Daniel Gonzales

Santiago Montrés
23:40
21 luglio 2020
Imago Ser Jantu Inti Sergio Daniel Gonzales

eccomi…

Tag

, , , , , ,

eccomi qui
ritorno a parlarti dopo un lungo silenzioIMG_1210
mi sono perso tra i miei stessi pensieri

ho accumulato così tanti silenzi
così tante solitudini
tutte mie
ho perso la capacità di ascoltare
ho perso la mia voce
ho urlato un dolore dopo l’altro
ho provato l’angoscia della stasi
la scrivania
ricoperta di fogli orfani
parole scritte che rileggevo
ma che non riconoscevo più

poi

arriva un momento
in cui devi riprenderti le cose
che hai abbandonato
prenderti cura di loro
ma soprattutto
di me

e allora
nell’inerzia statica
arriva quella lacrima
tanto attesa
ed è liberazione

oggi scrivo queste parole
dopo tanto tempo
troppo
ho ripreso a inchiostrare fogli
ho ripreso ad ascoltare
ho appreso a pazientare
ho ripreso a parlarti
e ho ripreso
ad ascoltarti
ritorno ad ascoltarmi

sono stato per troppo tempo
schiavo dell’inverno
ora risorgo e respiro
una nuova aria
ed è aria di poesia

Santiago Montrés
Sassari 06 luglio 2020
h.15.15

 

La mia anima…

Tag

, , , , , , ,

La mia anima trova riparo solo in te
dove i tramonti cremisi raccontano
di struggenti passioni
animate dal caldo vento nostalgico
frutto di crogiolanti atmosfere e di
primaverili profumi che sanno di terra

dove le mie radici si nutrono e si trasformano in aromi ignoti
una musica incognita bagna il mio spirito antico
libertà sinfonica
in nuovi madrigali colorati
da un arcobaleno di poesia infinita
nella quale rinasco ogni giorno
di più

Santiago Montrés
Sassari 7 aprile 2018
H.: 19:09

MAMA QOCHA*

Tag

, , , , , , , , , , , , , ,

cortese è l’onda che mi cinge i piedi
il vento plasma i miei pensieri stanchi
spianando il mio antico cipiglio
mi fermo a osservare quella danza marina
e una preghiera mi rivela la tua presenza
l’acqua calma il ribollire del mio spirito
grano dopo grano
il Tempo
mi spogliava delle mie battaglie
e leniva la stanchezza accumulata
in anni di ostinata reticenza

dove cadono le parole inespresse?
e dove cadono i buoni consigli?

sulla terra
dove diventano neve sciolta

si rompono gli indugi
piano entro in acqua
e a te offro questo mio canto

purificami e proteggimi
dalle tempeste
che affliggono il mio animo

fammi rinascere dal tuo ventre
e donami la forza delle tue onde
e sarò pronto per le mie sfide

Santiago Montrés

*Mama Cocha o Mama Qocha: (Mitologia Inca) madre delle acque. Era la dea del mare e della pesca, protettrice dei navigatori e dei pescatori. Era la moglie del supremo dio Viraqocha. Le veniva reso omaggio per calmare le acque in tempesta e per ottenere una buona pesca. Rappresentava il lato femminile dell’esistenza.

mama cocha 3

Mama Qocha

nei tuoi occhi…

Tag

, , , , , , , , ,

nei tuoi occhi
fioriscono sorrisi dolcissimi
mentre ti avvicini a me
e abbracciandoti
bevo dalle tue labbra
il vino dell’Amore

intimamente
si sciolgono in me
i tuoi pensieri
che vanno oltre ogni respiro
lascia che le mie braccia
avvolgano
il tuo piccolo corpo

e saranno carezze e infinite dolcezze
abbracciami e lasciati riscaldare
raccogli in te nuovi ricordi
dove troverai nuova forza

dimmi! dove danzano ora i tuoi piedi?

davanti a te la strada è lunga
avanza senza paura
perché io ti sono vicino…

Santiago Montrés
Sassari 25 febbraio 2018

6ab20bec6e850dd904984c003716cc7d--couples-in-love-love-couple

ho raccolto…

Tag

, , , , , , , , , ,

ho raccolto
nelle mie poesie
tutti i teatri della mia anima
un continuo girare e rigirare
nei miei umori febbrili
un incontro con pensieri girovaghi
quanti attori
quante maschere
comprese le mie
che ora rimangono appese ad un chiodo
in attesa di essere indossate
è proprio vero
tra le tante
la più difficile da indossare
è proprio la nostra

ci ritroviamo a recitare
in un palco troppo grande
e il più delle volte
le battute non ci vengono suggerite
e talvolta
quelle che diciamo
non ci appartengo
e viviamo sempre in bilico

ogni giorno ci svegliamo
e dobbiamo decidere
quale persona vogliamo essere
non prima di aver preso
una tazza del nostro caffè preferito
e anche il quel caso
ti vorresti ritrovare
in un’altra galassia
a rivivere
un’altra origine
per scrivere
sulla pagina della storia
nuove parole
nuovi scenari
nuove passioni

ho scritto questi versi
pensando al nostro dialogo
di qualche giorno fa
in attesa che le tempeste
vadano oltre
per dare spazio
al nostro spazio
e ritrovarci
temporaneamente
ad osservare
quella cornice di cielo
dipinta da una mano troppo perfetta
eppure ne facciamo parte
perché in noi
vive quella stessa matrice
che ci fa pulsare i cuori
di amore incondizionato
per quanto c’è di bello
sulla Terra
che ci è stata donata

Sassari 12 febbraio 2018
h.: 01:01

635936741410606667-1517585063_The-Man-Darkness